Cronaca – Spinaci alla Harry Potter

Mandragora o spinaci?

Che qualcuno alla Bonduelle non sapesse che la mandragora fosse una pianta particolare, ci può anche stare.

Perché durante le lezioni di erbologia ci hanno fatto vedere che trapiantare le mandragore non è uno scherzo: per intanto le radici della pianta sono delle creature di aspetto vagamente neonatale che strillano fino ad arrivare negli ultrasuoni quando le si infastidisce, tanto che mordono come squali e ci vanno i guanti spessi da giardiniere per maneggiarle.

Poi, una volta interrate, bisogna toccarne con cura le foglie perché, oltre che a essere ingrediente principale di molte pozioni, indipendentemente dalla radice, sono velenose, molto velenose, per cui cibarsene, soprattutto al di fuori di Hogwarts, è assolutamente sconsigliato.

Certo che, se la dannata pianta si viene a nascondere in mezzo agli spinaci, senza neanche uno strilletto, silenziosa come un’acciuga, quatta quatta come uno spinacio, verde come uno spinacio, fogliuta come uno spinacio… chi vuoi che se ne accorga?

E così, senza  rendersene conto, l’ignaro raccoglitore della Bonduelle ha rischiato di causare il disastro: con Ron Weasley su cui non scommetterei, Harry Potter in ferie e Hermione Granger a fare la secchia studiando per un corso post laurea in Madagascar “la fisiologia delle sirene, elementi nutrizionali per l’elasticità della coda”, ai malcapitati in assenza di antidoto magico è rimasto solo il ricovero al Fatebenefratelli di Milano, dove la scienza Babbana ha, per una volta, fatto il suo sporco lavoro, salvando le loro vite e recuperando le loro memorie, perché pare che alcuni dei principali sintomi di intossicazione da mandragora siano lo stato confusionale e l’assenza di memoria.

A saperlo bisognerebbe infilarne una bella dose nelle bevande dei nostri governanti, dove magari perdendo la memoria si rischierebbe di scoprire la verità, non potendo più avere il controllo delle palle dette in precedenza.

Poi magari se si sbaglia la dose eccedendo un po’… d’altra parte è pur sempre velenosa, giusto?

Buona giornata

L’impertinente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *