Cucina impertinente – Strapazzato immorale

Strapazzato immorale

Pochi piccoli accorgimenti che fanno di un uovo strapazzato, un UOVO STRAPAZZATO CON TUTTE LE MAIUSCOLE e con pochissima morale.

Si parte dalla classica base di uova, una o più a seconda dell’appetito (generalmente due a persona) messe in padella con olio o burro non troppo caldi perché personalmente sono per la cottura lenta.

Nella versione con cipolle, fermo restando la quantità di cipolle a piacere, che vanno soffritte portandole a doratura prima di aggiungere le uova, dopo aver aggiunto le quali salare q.b. e continuare a seguire girando il tutto con forchetta o cucchiaio di legno per amalgamate e asciugare moderatamente senza far seccare sul fondo inaderente.

Se si è sicuri di non avere tra i piedi la dolce metà, perennemente in lotta con la bilancia, l’aggiunta immorale è mediamente di una sottiletta per uovo, inserita nell’impasto al momento in cui si aggiungono le uova, con lo scopo di ammorbidire il gusto e dare consistenza cremosa all’insieme

Va da sé che all’inevitabile commento “proprio buono, cosa ci hai messo?” è assolutamente vietata la menzione a burro, formaggi aggiuntivi e numero delle uova utilizzate, pena convocazione dal divorzista.

In sostituzione le fette possono essere di Emmental, Edamer, Asiago o altri formaggi con personalità non troppo spiccata, la scelta del formaggio è lasciata al gusto personale.

Il gorgonzola non a tutti piace e poi è troppo riconoscibile, personalmente non lo ritengo indicato, il grana o parmigiano sono molto caratteristici e hanno un gusto decisamente personale, ma bisogna ammettere di averceli messi, vedete voi come comportarvi.

Ulteriore chance è la versione “in rosso” nella quale, dopo il soffritto di cipolle si aggiunge il pomodoro ( anche qui la quantità è soggettiva), si lascia consumare fino a perdere la parte liquida dopo di che si prosegue con l’aggiunta di uova e formaggio, mescolando di continuo fino alla consistenza desiderata.

Fetta di pane integrale o di segale, se possibile appena tostati.

Se la moglie partecipa al fiero pasto, crostini integrali bio, come dire un colpo al cerchio e uno alla botte. (non alla moglie)

Buon appetito

L’impertinente

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *